giovedì 23 dicembre 2010

Ci siamo spostati.......

.....nella nostra nuova casa all'indirizzo www.rischiocalcolato.it .


Il  nuovo sito offrirà ai lettori l'opportunità di non perdere gli articoli più importanti che saranno "In Evidenza" per più giorni consecutivi. La struttura dei post sarà divisa sia per categorie che per tag, chi usa smartphone di ultima generazione vedrà automaticamente il sito convertito in maniera semplice e conveniente per schermi touchscreen... e molte altre novità.

Vi chiediamo pazienza per eventuali disagi in questi primi giorni di passaggio, ci farebbe piacere avere una vostra opinione sul nuovo sito, se vorrete darcela scrivete  a rischiocalcolato@gmail.com o commentate su questo post.

Un grazie a google e alla piattaforma blogger. Un grazie a tutti voi che ci avete supportato in questi 6 mesi.


Read more...

Speciale Grecia : Oggi è il giorno della finanziaria di Atene, banche con il fiato sospeso.

Update: Ieri notte la finanziaria Greca è passata con 156 voti a favore e 142 a sfavore, il premier Papandreau ha dichiarato "Noi (la Grecia) non faremo bancarotta. Nel 2012 torneremo sul sentiero della crescita...Non daremo soddisfazione agli speculatori o alle agenzie di rating".


Due note a margine di Rischio Calcolato:
Nota1:  dopo queste misure il rapporto deficit/pil Greco è stimato (dal governo) al 7,6% sul PIL con un rapporto debito/PiL 2011 oltre il 150%.
Nota2: I (politici) Greci non daranno la soddisfazione ad agenzie di rating e speculatori, di certo stanno facendo di tutto per darla alle grandi banche che ne detengono il debito.

Che senso ha tutto questo?

Oggi il parlamento di Atene è chiamato ad approvare l'ennesima finanziaria per ottenere ulteriori aiuti da UE e Fondo Monetario Internazionale. I Greci sono chiamati ad un altra tornata di tagli a stipendi, privatizzazioni, deregolamentazioni, tasse e licenziamenti nel settore pubblico per rendere "accettabile" da FMI e UE proseguire nel programma di sostegno finanziario con l'erogazione della quarta tranche di aiuti in scadenza a Gennaio.


Read more...

Aggiornamento Baltic Dry Index ("quasi" in anteprima)

Link dei dati ritardati di un giorno (grafico compreso):http://www.euroinvestor.it/Stock/ShowStockInfo.aspx?StockId=495422)
Dato di oggi:

La discesa del BDI si fa (sempre più) verticale.........

Baltic Dry Index del 22/12/2010
1795 -35pti  (-1.90%)



Read more...

Ancora in Calo le Vendite ad Ottobre

Non è una sorpresa per nessuno, ma ora anche l’ISTAT certifica un calo delle vendite tra ottobre 2009 ed ottobre 2010. Considerando che il 2010 avrebbe dovuto essere un anno di ripresa la situazione non è certamente buona. Tra l'altro, il dato complessivo gennaio-ottobre 2010 giunge a vedere un pareggio con lo stesso periodo dell'anno precedente, e considerando che nei primi mesi c'era stato un certo risveglio questo ci dice che la tendenza è al ribasso.


In particolare il calo è dello 0.9% per i prodotti alimentari e dello 0.4 per quelli non alimentari. Quello che appare ancora peggiore è che, mentre la grande distribuzione ha tenuto, anzi, ha pure visto un non certo aumento, le imprese operanti su superfici più piccole hanno avuto un calo.


Ora, visto che la piccola distribuzione è il luogo in cui vengono distribuite le merci prodotte in Italia o, per l’alimentare, nel territorio, è facile prevedere come questi dati si incroceranno con un calo degli ordinativi per le aziende di produzione nazionali ed in un aumento dell’import.


È anche probabile che l’ulteriore calo del fatturato nei piccoli negozi provochi la chiusura di molti di questi con un conseguente calo occupazionale nel terziario.


Ecco di seguito i dati ISTAT sul periodo gennaio-ottobre 2010

  • ALIMENTARI......................-0,5
  • Grande distribuzione...............+0,1
  • Piccole superfici.......................- 1,7
  • NON ALIMENTARI...............0,0
  • Grande distribuzione................+1,2
  • Piccole superfici........................-0,2
  • TOTALE.................................0,0
  • Grande distribuzione...............+0,8
  • Piccole superfici.......................-0,6
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


Read more...

mercoledì 22 dicembre 2010

In attesa delle scorte di Gas Naturale: Forecast e Media a 5 anni (23 Dic. 2010)

Update: dato -184bcf

Il dipartimento dell'energia americano (EIA) ogni Giovedì lavorativo alle ore 16.30 italiane  pubblica un report sullo stato delle scorte di Gas Naturale iniettate o prelevate dal sottosuolo, il prezzo del Gas Naturale sul Nymex è molto sensibile a questo dato in relazione alla media storica e alle previsioni degli analisti, Rischio Calcolato pubblica le previsioni degli analisti, la media delle iniezioni a 5 anni per la settimana attuale, e le iniezioni di gas fatte l'anno scorso:


Read more...

Aggiornamento Baltic Dry Index (in anteprima)

Link dei dati ritardati di un giorno (grafico compreso):http://www.euroinvestor.it/Stock/ShowStockInfo.aspx?StockId=495422)
Dato di oggi:

La discesa del BDI si fa (sempre più) verticale.........

Baltic Dry Index del 22/12/2010
1830 -56pti  (-2.96%)

Il Baltic Dry Index (definizione) non ha più molto significato come leading indicator perchè troppo influenzato da un eccesso di navi cargo in mare, navi spesso utilizzate più come magazzini che come strumenti per spostare le merci, tuttavia livelli cosi' bassi devono essere presi in considerazione come spia di un rallentamento della domanda di merci che provengono prevalentemente da India e Cina. Consigliamo di leggere questo post dove viene evidenziato come anche la velocità del cabotaggio sia ai minimi.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


Read more...

Editoriale: Due parole in più sugli Eurobond che verranno.....

Quando questo blog ha dato la notizia della prima emissione di EuroBond della storia europea sotto forma di obbligazioni emesse dall'EFSF (obbligazioni comunque garantite in solido dai paesi membri dell'UE..), pensavo di vedere un trillare di agenzie stampa, commenti, interviste, celebrazioni, prime pagine......


Read more...

martedì 21 dicembre 2010

L'EuroBond è servito: La UE a gennaio lancia la prima Euro-emissione della storia.


Ve lo avevamo detto in tempi non sospetti no?   (La notizia più importante dell'anno! , 9 Giugno 2010).

Ecco qui signore e signori, l'eurobond è servito! Come avevamo immaginato appare sul mercato come emissione del fondo salva stati EFSF, la BCE e la UE hanno appena comunicato che il fondo EFSF raccoglierà sui mercati finanziari sino 16,5mld di euro nel 2011 e 10mld di euro nel 2012. I bond lanciati saranno principalmente a 5,7,10 anni. Le cifre si riferiscono al solo salvataggio Irlandese e sono destinate a salire nel tempo.
Possiamo brindare alla nascita del primo eurobond!


Read more...

Alert: Moody's mette il rating del Portogallo sotto "osservazione".

L'agenzia Moody's mette sotto osservazione il rating del Portogallo con implicazioni negative... dopo la Francia ecco il Portogallo....e come ipotizzato da questo blog  potrebbe toccare presto anche all'Italia. Il prossimo anno la zona Euro dovrà cercare di piazzare circa 2 trilliardi di bond e gli Stati Uniti circa 4 triliardi. E' il mercato bellezza e Moody's è solo l'agenzia di propaganda del ministero del tesoro Usa.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


Read more...

lunedì 20 dicembre 2010

Nota Politica: Intenzioni di voto degli Italiani, ultimo sondaggio.

Vi presentiamo il sondaggio che è andato in onda sul Tg La7 di Enrico Mentana il 20 Dicembre: Il ritorno del Cav... fini si avvicina pericolosamente alla soglia del 4%, stando così le cose da vice-Berlusconi si è autopromosso vice-Casini....


Read more...

Euro, Borsa di Atene, e richieste di prestiti alla BCE: Non sarà che la Grecia si prepara al default? (o alla Dracma...)


Guarda tu che strana giornata stiamo vivendo sui mercati finanziari in questo ultimo scorcio di 2010. Mettiamo insieme le informazioni:


Read more...

Aggiornamento Baltic Dry Index (in anteprima)

 (Clicca sul grafico per ingrandire, aggiornamento a venerdi' scorso)

Link dei dati ritardati di un giorno (grafico compreso):http://www.euroinvestor.it/Stock/ShowStockInfo.aspx?StockId=495422)
Dato di oggi:


Baltic Dry Index del 20/12/2010
1955 -44pti  

Il Baltic Dry Index (definizione) continua la sua discesa al di sotto dei 2000 punti,  questo indice non ha più molto significato come leading indicator perchè troppo influenzato da un eccesso di navi cargo in mare, navi spesso utilizzate più come magazzini che come strumenti per spostare le merci, tuttavia livelli cosi' bassi devono essere presi in considerazione come spia di un rallentamento della domanda di merci che provengono prevalentemente da India e Cina. Consigliamo di leggere questo post dove viene evidenziato come anche la velocità del cabotaggio sia ai minimi.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


Read more...

Il Liberale:Tortora, chi?

Il Liberale è Alessio di Carlo (breve biografia in fondo al post)

Tortora, chi?
di Alessio Di Carlo

Il legame tra la testata Giustizia Giusta e la figura di Enzo Tortora è testimoniato dal rapporto, umano e politico, che legò il presentatore genovese a Mauro Mellini negli anni successivi alla nota vicenda giudiziaria, che portò all'avvio di una campagna – quella per la Giustizia Giusta, per l'appunto – che condusse alla vittoria radicale nel referendum del 1987.


Read more...

domenica 19 dicembre 2010

Il vero significato del meccanismo europeo di stabilità.



Dall'America guardano con molto scetticismo alle manovre europee sulla stabilità economica dell'eurozona. Il vertice dei 27 riuniti del Consiglio europeo che s'è concluso settimana scorsa a Bruxelles, ha introdotto piccoli cambiamenti nella formulazione del trattato di Lisbona entrato in vigore il 1° dicembre 2009. In poche parole è stato introdotto un emendamento "limitato" solo all'articolo 136 del Trattato sul funzionamento dell'Ue, necessario (secondo la Germania che lo ha preteso) per poter predisporre il futuro 'Meccansimo europeo di stabilità' (Esm) (Source: APCOM).


Read more...

sabato 18 dicembre 2010

I grafici del fine settimana.

fonte ZeroHedge
Nella settimana appena chiusa la BIS ha rilasciato il suo ultimo "Quaterly Review" il documento trimestrale con cui l'ufficio studi della Bank of International Settlement (link), descrive la situazione economica mondiale. Tra i vari dati e tabelle ecco qualche informazione grafica che descrive l'intreccio delle esposizioni totali (debiti sovrani + debiti privati) fra i paesi europei, gli USA, il Giappone e il resto del mondo (ROW). In particolare sono analizzati i debiti di Portogallo, Irlanda, Spagna e Grecia...


Read more...

Balle Spaziali: alcune considerazioni sulla qualità della "ripresa" americana.


Oggi sfogliando l'aggregatore di notizie mi sono saltati all'occhio 4 grafici , preso dalla curiosità ho cercato in rete qualche conferma ed ecco cosa ne è uscito fuori:


Read more...

venerdì 17 dicembre 2010

Editoriale:Downgrade sull'Italia in arrivo?

 Oggi, al telefono, uno dei più importanti analisti (e blogger.....) italiani mi ha fatto notare una cosa interessante, il 2011 si presenterà come l'anno in cui i,tutti insieme, stati e banche (che sono quasi la stessa cosa ormai) si presenteranno sul mercato a chiedere fiumi di capitali. Non ce ne sarà abbastanza per tutti a prezzi (tassi) ragionevoli e quindi si è già scatenata un nuova guerra economica. Il terreno dello scontro si sta spostatando dal tasso di cambio fra le valute, ai tassi di interesse, il vincitore sarà chi riuscirà ad attirare capitali al tasso minore degli altri.


Read more...

Alert: Moody's declassa di 5 scalini l'Irlanda!

Moody's Investors Service comunica di aver rivisto al ribasso la propria valutazione sull'emittente sovrano Irlanda, portata a 'Baa1' dal precedente 'Aa2'.  L'outlook sul giudizio è negativo. In una nota dell'agenzia si legge che la bocciatura - un calo di 5 'notch' - riflette le passività del sistema bancario, l'aumento di incertezza sulle prospettive economiche e il deterioramento della forza finanziaria.
Tutti gli spread sui bond sovrani perferici sono in aumento:
Portogallo +5bps a 364bps
Irlanda +10bps a 547 bps
Italia +4bps a 161bps

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


Read more...

L'ingegneria finanziaria non ha limiti.!! (vi presentiamo i COCO Bond!)

Evviva, arriveranno i "coco bond".!! L'ultima trovata in ordine di tempo, dalla mente di alcuni cervelloni del credito, sono i derivati finanziari denominati "coco bond", studiati apposta per invogliare investitori e risparmiatori a puntare sul mercato obbligazionario convertibile.


Read more...

giovedì 16 dicembre 2010

Cosa significa per Mr. Smith l'aumento dei rendimenti sui Treasury Bond?

 Mr Smith è l'americano medio che vuole farsi il mutuo sulla casa o vuole rinegoziarne uno pre-esistente. La maggior parte dei mutui stipulati negli Usa sono a 30 anni e a tasso fisso. In poco più di un mese la curva dei tassi sui titoli di stato USA si è spostata verso l'alto come mostra il seguente grafico:


Read more...
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP