martedì 22 giugno 2010

Anche l'Inghilterra ha scelto la Deflazione (da debito)

Condividi

Flash: Manovra da 100mld di sterline in 5 anni, aumento dell'Iva, tassa sulle banche.....
Update ore 15.05
A partire dal primo gennaio dell'anno prossimo l'esecutivo britannico imporrà una tassa sulle banche, prelievo che dovrebbe fruttare alle casse dello Stato due miliardi di sterline l'anno e che colpirà sia gli istituti britannici che quelli stranieri. Calcolato sul totale di bilancio, prelievo imposto agli istituti di credito partirà l'anno prossimo da 0,04% per poi passare a 0,07%. Lo annuncia il cancelliere dello Scacchiere George Osborne, precisando che a partire dal prossimo 4 gennaio verrà innalzata a 20% dall'attuale 17,5% l'imposta sul valore aggiunto.
"Per quanto riguarda l'intervento sulle banche, si tratta di due miliardi rispetto ai tre inizialmente ipotizzati, e non colpisce soltanto il settore delle banche quotate ma le operazioni degli instituti esteri nel Regno Unito, in particolare Santander e National Australia Bank" osserva Mike Trippitt, analista Oriel Securities. Dall'intervento sull'Iva - per cui il tasso agevolato sulle bollette passerà da 5% a 6% e resta l'esenzione su libri, giornali, alcune categorie alimentari e abbigliamento per bambini - la stima è di oltre 13 miliardi di entrate aggiuntuive l'anno.

...traduzione: gli inglesi avranno meno sterline in tasca per fare la spesa, vi lascio immaginare gli effetti sui prezzi.


http://www.wikio.it
Share |

0 commenti:

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP