giovedì 24 giugno 2010

Trading Alert: i mercati possono collassare?

Condividi

I mercati europei dopo una discreta partenza in territorio positivo stanno scendendo vistosamente, Rischio Calcolato avverte che quello in atto non è un normale storno di mercato, mettiamo insieme alcuni dati estremamente preoccupanti e cerchiamo di interpretarli:
a) Il livello dei tassi di interesse su titoli di stato cosiderati "safe heaven" Bund e T-bond (per ora), è ai minimi di periodo (il Bund è vicino ai minimi di sempre come yeld). Guardate questi grafici:

Questo è il grafico del Bund (10 anni) ai livelli attuali sconta un rendimento annuo del 2,6%, notate come nelle ultime 4 sedute sia in atto una nuova fortissima salita dei prezzi (aka discesa dei rendimenti)
Questo è il grafico del 10y T-Bond ai livelli attuali sconta un rendimento annuo del 3,08%, l'andamento nelle ultime 4 sedute è IDENTICA a quella del Bund.
La correlazione fra T-Bond e Bund nelle ultime quattro sedute si è fatta perfetta, questo significa che mani forti stanno riallocando denaro su i Titoli di Stato considerati "safe heaven".
b) Oro e Petrolio e materie prime in genere hanno da ieri sera cominciato a scendere, se per il petrolio potrebbe trattarsi di un "normale" movimento di mercato il movimento contemporaneo dell'oro non lo è affatto. L'oro è un buon indicatore della paura dei mercati, quando scende insieme ai mercati e soprattuto insieme al resto dei prezzi delle commodities per Rischio Calcolato può significare che è in atto una fortissima spinta esogena a chiudere posizioni su derivati, ovvero deleveraging.(Ad esempio un default di un operatore finanziario)
c) Euro rimane debole, la corsa degli ultimi giorni da 1,18 a 1,24 probabilmente (anzi sicuramente) è stata originata dalla chiusura di posizioni corte, guardate questi grafici:

Questo grafici mostrano come variano le posizioni lunghe o corte delle banche di investimento sul future Euro/Dollaro, è notevolissimo il violento movimento di chiusura delle posizioni corte avvenuto nell'ultima settimana, segno che c'è stato uno short squeezing.

Il Cross Euro/Dollaro terminata questa fase tecnica  ha ripreso ad indebolirsi sul dollaro.

Le conclusioni di Rischio Calcolato
I fattori a) e b) indicano una imminente preoccupazione del mercato per un evento negativo, la persistente debolezza dell'Euro c) indica che il prossimo problema sia da qualche fra noi. Proviamo ad azzardare alcune ipotesi:
1) Uscita della Grecia dalla zona Euro, default  (o trasformazione in Dracme) del debito sovrano, contagio e problemi al sistema bancario che usa anche quei titoli per fare riserva marginale. (oggi i cds Greci si sono avvicinati ai massimi di sempre, ma non erano salvi?)
2) Esplosione di una parte rilevante del sistema bancario Spagnolo (le Cajas) e necessario intervento Europeo.
3) Fallimento di BP con conseguenze catastrofiche dal punto di vista finanziario, BP è presente in quasi tutti i fondi pensione pubblici e privati che si rispettano, è il primo contribuente inglese, seri problemi per le banche affidatarie di BP.

Finite le ipotesi, Rischio Calcolato vede in questa fase di mercato un forte potenziale di ribasso nei prossimi giorni.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

2 commenti:

Anonimo,  24 giugno 2010 16:00  

sei un mito.
Analisi perfetta.
Luigino

FunnyKing 24 giugno 2010 16:12  

Grazie Luigino ma aspettiamo il responso del mercato prima...

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP