venerdì 23 luglio 2010

La "Brutal Tax" su banche e assicurazioni Ungheresi è passata!

Condividi

Il New York Times aiuta a capire la portata della notizia è utile leggerne e commentarne uno piccolo stralcio:

The Hungarian Parliament passed a controversial tax on banks Thursday, defying warnings from the country’s international creditors that the levy would hamper growth, dampen investor confidence and do little to balance the budget in the long term, Judy Dempsey reports in The New York Times.

Si comincia col paralre di tassa "controversa" che fa scendere la fiducia nel paese (l?Ungheria) e fa poco per aiutarne il bilancio nel lungo periodo.

As the debate stretched into the evening, Prime Minister Viktor Orban seemed determined to introduce the tax, which is intended to last for three years. The legislation, which passed by a vote of 301 to 12, subjects banks to a 0.5 percent levy on assets from the end of 2009.(...omissis...) All told, the Hungarian economy minister, Gyorgy Matolcsy, said he expected the tax to raise about 187 billion forints, or about $844 million.

La legge "controversa" è passata con 301 voti contro 12 e si sostanzia come una Patrimoniale dello 0,5% sugli asset di banche e assicurazioni messi a bilancio nel 2009 per un totale di circa 187mld di fiorini, (660mld. di €)

Rischio Calcolato: E' ovvio che la giornalista quando parla di legge controversa si riferisce all'opposizione del sistema bancario-finanziario e non certo di dialettica parlamentare (301 a 12!!!), si afferma poi che è una legge che fa poco a livello strutturale, è vero a meno che non sia resa strutturale per i prossimi anni. (Rischio Calcolato ricorda che l'ICI nacque come imposta una-tantum per finanziare la guerra contro la Serbia, evento meglio conosciuto in Italia come intervento umanitario in Bosnia, l'anno dopo il parlamento italiano ha reso l'ICI strutturale).

Il gioco ora si fa duro, con tempismo perfetto Moodys ha messo sotto osservazione con implicazioni negative il debito pubblico Ungherese, la vera questione e se qualche altro stato seguirà la via Ungherese al risanamento dei conti pubblici.

Articolo completo del New York Times


http://www.wikio.it
Share |

0 commenti:

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP