martedì 20 luglio 2010

Ungheria/6: Il vero contagio temuto da FMI e BERS

Condividi

Segue da:

Ungheria/0 ,  (senza titolo)
Ungheria/1 ,  Ungheria, non esagerato parlare di crisi stile Grecia
Ungheria/2 ,  E' ufficiale ci stanno prendendo per il culo
Ungheria/3 ,  La sceneggiata continua
Ungheria/4 ,  Una testimonianza
Ungheria/5 ,  Quando il gioco si fa duro.....


 Prima la notizia:
(ASCA-MarketNews) - Francoforte, 20 lug - La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Bers) che si occupa di fornire assistenza finanziaria ai paesi dell'Europa Orientale, lancia l'allarme sul pericolo Ungheria. Lo fa Thomas Mirow, il numero uno della Bers, in una intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt.
Lo scorso fine settimana si sono interotte le trattative tra Fmi-Ue e Budapest sull'utilizzo della parte residua (5,5 miliardi di euro) della linea di credito da 20,5 miliardi di euro attivata nel 2008 a favore dell'Ungheria per salvarla dalla bancarotta.
''La rottura dei negoziati su un prestito di emergenza a favore di un paese piccolo, ma fortemente indebitato, non e' una cosa da poco in questi periodi di tensione'', spiega Mirow.
''Va trovata una soluzione nelle prossime settimane'' per evitare il contagio ad altri paesi dell'europa orientale, sottolinea il numero uno della Bers. Pericolo che non corre la Polonia che ha economia e fondamentali solidi, discorso diverso per paesi piu' deboli, quali Romania e Bulgaria.


Rischio Calcolato avverte che il contagio a cui si riferisce Thomas Mirow riguarda la soluzione trovata dall'Ungheria per pagare i propri debiti, ovvero una forte tassa patrimoniale su banche e assicurazioni. L'Ungheria ha tassato banche e assicurazioni per 700mln di euro (ovvero 10,5mld se fatta in Italia), quei 700mln rappresentano il 50% della manovra economica Ungherese del 2010. L'Ungheria ha un target di rapporto del defict/Pil per il 2011 al 3,8% e sotto il 3% per il 2012.

Quei 700mln all'anno sono un elemento essenziale per i cittadini Ungheresi che altrimenti si vedrebbero costretti a sacrifici ancora più intollerabili.

Forza Ungheria e che sia contagiosa (anche dalle nostre parti).


http://www.wikio.it
Share |

3 commenti:

Beatotrader 20 luglio 2010 13:21  

Bentornato!
Ottima interpretazione della polka ungherese...:-)

FunnyKing 20 luglio 2010 14:38  

grazie beato, e Forza Ungheriaaaaaa dai che sono moltissimiiiii....

Pluto 21 luglio 2010 00:16  

Adjon az Isten szebb jovott!

(motto di incoraggiamento ungherese: Che Dio dia un futuro migliore)

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP