lunedì 2 agosto 2010

Attenzione: commodities agricole alle stelle

Condividi

La liquidità spinta fuori dal mercato obbligazionario causa tassi nulli sta cercando disperatamente una via di sfogo, una parte (e con cautela giustificata) si sta riversando sul mercato azionario ma l'onda di piena che sta coinvolgendo TUTTE INSIEME le commodities è senza precedenti ecco alcuni grafici:

Davvero impressionante. Se i mercati azionari hanno ripreso a salire le commodities lo stanno facendo in maniera più che proporzionale, le commodities agricole poi stanno letterlamente esplodendo.

Per Rischio Calcolato la ragione di fondo del comportamento di azioni e commodities è da ricercare in due fattori:
1) sfogo per la liquidità intrappolata in rendimenti obbligazionari troppo brevi.
2) fuga dal dollaro!

Il punto due merita una spiegazione. I grandi creditori in dollari (Cina in testa) stanno disperatamente cercando di convertire i loro dollari in asset reali facendo accordi in tutto il mondo per l'acquisto di miniere, società, brevetti, metalli preziosi. Tutto ma non dollari o T-bond. Il mercato comincia ad accorgersene e sta cominciando a comprare azioni e commodities a piene mani. Ma attenzione le commodities (quelle fisiche si intende) sono beni reali non inflazionabili le azioni sono comunque pezzi di carta il cui valore alla fine dipende dal rapporto fra prezzo e utili. Le azioni, come per obbligazioni e valute possono essere stampate le commodities seguono i rigidi canoni della produzione.

Rischio Calcolato consiglia di puntare sulle commodities.


http://www.wikio.it
Share |

3 commenti:

John 2 agosto 2010 14:18  

ci sono altri elementi da considerare, copio e incollo da http://www.marketskeptics.com/2010/07/shortages-driving-wheat-and-soybean.html :

My reaction: As the I have been writing for months now, the world is heading towards an unprecedented food crisis in 2010. Once food inflation picks up in the US and around the world and the media begins to turn their attention to the problem, everyone will be horrified to learn that no one has any grain reserves. Then you will see TRUE panic. Panic which can’t be sweeped away by money-printing.

2010 food crisis for dummies: http://www.marketskeptics.com/2009/12/2010-food-crisis-for-dummies.html

FunnyKing 2 agosto 2010 14:24  

grazie del feedback, confesso che non ho investigato su eventuali carenze di cibo a livello mondiale. Se cosi fosse sarebbe un ultriore colpo per i consumatori occidentali e un altro colpo "mortale" per i consumatori dei paesi in via di sviluppo.
Vado a leggermi il link.
fk

Umberto 4 agosto 2010 20:18  

Ciao!
la scorsa settimana su Russia today c'erano delle interviste ai maggiori produttori agricoli del Paese e tutti dicevano che la produzione agricola e' in netto calo e che anche il 2011 si prefigura un anno pessimo per via del clima (in Russia c'e' stato molto caldo e pochissime pioggie) e pertanto i prezzi dei prodotti agricoli stanno salendo e non per speculazione ma per mancanza di produzione.....

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP