martedì 10 agosto 2010

Euro scricchiolii: produzione industriale francese -1.7% a giugno

Condividi

Il dato sulla produzione industriale francese rompe ufficialmente una serie positiva che durava da oltre 7 mesi in tutta la zona euro, le stime degli analisti erano per una diminuzione del 0,1%.
Oggi la stampa ufficiale ci parla della grande Germania, del record dell'export e di una ripresa forte (MF pag2 "In Germania l'export segna il maggior rialzo dalla riunificazione"). Quello che viene dimenticato è il riferimento di questi dati ad un periodo in cui l'euro è stato debolissimo e che nel frattempo si è rafforzato su dollaro (e soprattutto yuan).

Per la verità il primo sinistro scricchiolio lo si è sentito tre giorni fa appena fuori dall'euro-zona:
http://www.telegraph.co.uk/finance/economics/7930383/UK-industrial-output-falls-unexpectedly-on-oil-and-gas-shutdowns.html
UK industrial output falls unexpectedly on oil and gas shutdowns
The British economy suffered a surprise setback in June as industrial production fell 0.5pc, official figures showed on Friday....... 
 -0.5% contro un attesa di +0.1% .

Il fatto è che la sterlina ha cominciato ad apprezzarsi su dollaro e yuan ben prima dell'Euro il risultato è che l'economia britannica sta ricominciando a soffrire.

La domanda è se il dato francese di oggi rappresenti un eccezzione o se segni la fine di una tendenza, Rischio Calcolato propende per la seconda ipotesi e in più fa notare che le eccezionali misure di budget pubblico di tipo restrittivo prese da tutti gli stati Europei dispiegheranno il grosso degli effetti a partire dal 1 gennaio 2011.

Buon Trading a tutti
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

0 commenti:

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP