mercoledì 22 settembre 2010

L'essenziale per capire i motivi delle dimissioni di Alessandro Profumo da Unicredit.

Condividi

(post dedicato a tutti quelli che : "Noi non rimpiangeremo Alessandro Profumo")

Ecco l'essenziale (usiamo la logica):

1) Ieri ad Alessandro Profumo è stato chiesto di scegliere se presentare le dimissioni da Unicredit oppure se essere dimissionato ma.....

2) Il potere per costringere alle dimissioni Alessandro Profumo è in mano ai consiglieri di amministrazione di Unicredit ma...

3)  I consiglieri di amministrazione di Unicredit sono composti dai rappresentanti delle fondazioni bancarie che in origine erano gli enti politici che governavano le banche locali che sono state assrorbte nel tempo da Unicredit più Dieter Rampl ovvero l'uomo che ha di fatto consegnato la tedesca HVB a Unicredit in cambio della presidenza del CDA quindi:

Quindi: Alessandro Profumo è stato dimissionato dalle fondazioni bancarie

andiamo avanti nel ragionamento:
4) Cosa sono le fondazioni bancarie?: le fondazioni bancarie sono enti no-profit che devono (o dovrebbero) reinvestire i proventi che derivano dal flusso cedolare della banca che controllano o a cui partecipano nel controllo, ora attenzione, le fondazioni bancarie sono enti di nomina esclusivamente politica, i dirigenti delle fondazioni bancarie sono nominati da Comuni, Province (sopra a tutto) e Regioni. quindi:

Quindi: Alessandro Profumo è stato dimissionato da uomini nominati dai Partiti Politici, tutti i partiti politici, dalla Lega al Partito Democratico passando per il PDL e l'Italia dei Valori.

andiamo avanti nel ragionamento:
5) I Partiti Politici sono enti riconosciuti dalla costituzione la cui ragione sociale è la gestione del potere, senza fare troppa demagogia è assolutamente logico che i Partiti Politici sono interessati a tre cose nella gestione di una banca:
a) Nominarne i dirigenti
b) Orientarne le politiche di credito verso il proprio bacino elettorale (ovvero far fare credito agli amici)
c) avere nel contempo un flusso cedolare adeguato per fare funzionare al meglio le fondazioni che sono interamente e direttamente enti di nomina politica. quindi:

Quindi: Alessandro Profumo è stato dimissionato perché non garantiva più in maniera sufficiente i tre interessi (a-b-c) descritti sopra.
(in particolare è cosa nota che fino alla Grande Crisi a mettere tutti i Partiti Politici di accordo su Alessandro Profumo era il flusso cedolare che garantiva mezzi adeguati alle fondazioni bancarie per gestire il consenso sul territorio, ovvero per pagare le necessarie consorterie).

Corollario :  è probabile che l'ascesa della Libia nel capitale di Uniceredit sia anche (sotilineiamo l'anche) una mossa disperata di Alessandro Profumo per rimanere saldo in sella con l'appoggio di nuovi soci forti. Non è da escludere che la battaglia per il controllo di Unicredit continui nelle prossime settimane.


Nota finale per tutti quelli che " Noi non rimpiangeremo Alessandro Profumo ": preparatevi ad osservare la più grande banca italiana gestita direttamente dai Partiti Politici.


http://www.wikio.it
Share |

2 commenti:

ZioBarbero 22 settembre 2010 16:19  

Funny, il tuo post mi piace un sacco..... soprattutto perchè è stato scritto con CERVELLO.....
Una cosa rara a vedersi!!!

Continua così!!!!

zio

FunnyKing 22 settembre 2010 16:31  

Grazie Zio purtroopo temo che nello "sforzo" mi sia caduto. Stasera viene l'Idraulico per un tentativo di recupero in extremis.
Ciao

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP