venerdì 24 settembre 2010

Politica; Finalmente una buona notizia.

Condividi

Seguo la politica, lo scontro di idee e di potere mi appassiona, devo confessare che lo scontro tutto interno al centrodestra è la cosa più schifosa maleodorante e inutile per l'Italia cui abbia mai assistito (taccio sul PD perchè non mi piace sparare sulla croce rossa). Oggi posso dire che in mezzo al letamaio è nato un germolio verde.

Ecco la notizia (estratto):
......Una 'costituente ecologista' per "superare i Verdi con un grande atto di coraggio": Angelo Bonelli, portavoce del partito del 'Sole che Ride', ha annunciato oggi in una conferenza stampa la svolta promossa attraverso l'appello "Io cambio". L'obiettivo, ha spiegato Bonelli, è quello di ricollocare la formazione in un'ottica di "trasversalità" politica. "Vogliamo fare in modo - ha affermato - che i contenuti ecologisti diventino patrimonio di tutti i cittadini".

"Basta contrapposizioni destra-sinistra - ha detto ancora il leader ambientalista - c'è tanta sinistra che nei Comuni fa piani regolatori cementificatori e nelle Regioni apre agli inceneritori". Il che non significa passare in blocco alla destra: Bonelli, che aveva accolto positivamente la proposta Pd del 'Nuovo Ulivo', ha ribadito che il suo movimento è "fiero oppositore di questo governo" ma sulle alleanze oggi ha precisato: "decideremo insieme ai cittadini"......

 link da  La Repubblica

Allelluia, finalmente anche in Italia nasce un Partito Verde normale, non più una costola del Partito Comunista Italiano. Sarà votabile da un elettore di centrodestra? Si vedrà dalle proposte e dai primi atti del nuovo nato.
Per adesso auguro buona fortuna di tutto cuore ad Angelo Bonelli.

FK


http://www.wikio.it
Share |

3 commenti:

Anonimo,  24 settembre 2010 17:02  

nasce un nuovo u d c siori e siore chi offre di più pregooo

FunnyKing 24 settembre 2010 17:26  

Anonimo, i partiti Verdi in Germania e Francia si occupano di ecologia non di Coop. Votano i singoli provvedimenti su temi legati alla loro ragione sociale e appogiano governi in base a specifici punti di programma.
Di essere anti-(B)qualcosa non gliene frega nulla.
Per me è un bene.

samuela 4 dicembre 2010 14:00  

Nei Paesi scandinavi se non sono male informata i Gruene stanno nelle coalizioni di destra. Le lobbies ambientaliste americane non sono generalmente entusiaste di tenere le porte aperte al resto del mondo. Il motivo è tanto semplice quanto indicibile: l'immigrazione, il sovraffolamento demografico, il caos sociale e culturale sono pietre tombali sull'ambiente. In Italia i verdi preferiscono occuparsi della marmellata di anacardi del Burundi.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP