martedì 16 novembre 2010

Deflazione galoppante negli Usa a Novembre.... ma solo per i ricchi!

Condividi

Inflazione a +0,4% (consensus 0,8%) ma i prezzi di beni e servizi non primari (non-core) stanno scendendo e fanno segnare -0.6%!! (in un mese.,,,)
Questo significa che mentre benzina, gas, cibo salgono di prezzo,  l'Ipad e il biglietto per vedere l'ultimo concerto Rock stanno scendendo.

Questo stato di cose va ad impattare violentemente su quei milioni di americani che ce la fanno a mala pena ad arrivare a fine mese con lo stipendio (più facilmente con il sussidio). Ecco il lato oscuro del QE! A godersela sono i più ricchi che vedono la "loro" inflazione trasformasi in comoda deflazione.

Da ZeroHedge:
Deflation in all the non-core items continues, even as your cotton-based and
coffee purchases are about to go up by 30%. The November PPI increased
by 0.4% on expectations of 0.8% (and previous 0.4%). More importantly,
the PPI ex the things one actually needs, food and energy, actually went
down by 0.6%,
despite expectations of an unchanged print of 0.1% from
September, confirming that all semi-leverage requiring purchases are
getting trounced. Also, how the BLS got a -0.1% read in the food PPI is a
secret the Department of Truth will take with it to the grave
. At least
there was some trace of honesty in energy price reporting, which jumped
by 3.7% - the highest since January.



Il report completo sull'inflazione Usa di Ottobre  BLS (Bureau of  Labor Statistics) report.
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

0 commenti:

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP