giovedì 18 novembre 2010

MBSs : what a mess! (Facciamo il punto sullo scandalo dei pignoramenti USA)

Condividi

Articolo di  Rodolfo Ponti

Le banche americane sono coinvolte in una frode che rischia di paralizzare il sistema finanziario e dare il colpo di grazia all’economia: tutti i pignoramenti delle case americane eseguiti dopo la crisi dei subprime sono stati fatti falsificando la documentazione necessaria e quindi risultano illegali. In alcuni stati (Florida) i tribunali hanno già dato disposizioni perché vengano bloccati i tutti i sequestri!


Bisogna sapere che la legge americana prevede che lo sfratto debba essere eseguito soltanto da chi detiene la “note” ovvero la documentazione completa firmata dal creditore (o dai creditori passati dai quali si è comprato il titolo di credito) .

I mutui emessi dalla locale “Saving & Loan” (S&L), ovvero l’istituto finanziario che negli USA è preposto ad erogare i mutui, vennero cartolarizzati dalle banche e trasformati in MBSs (Mortage Backed Securities che sono crediti garantiti da ipoteca cioè dei crediti fondiari).

Gli MBSs furono venduti agli investitori tramite società veicolo, non iscritte a bilancio, chiamate REMIC’s (Real Estate Mortage Investment Conduits). L’operazione di finanza creativa prevedeva una divisione degli stessi MBS in diverse classi utilizzando statistiche sul rimborso del debito pre-crisi.

Le due principali classi in cui vennero divisi gli MBS furono la “classe Senior” , meno rischiosa e più propensa a ripagare il prestito tanto da essere equiparata ad un’obbligazione del Tesoro e la classe Junior talmente rischiosa da essere valutata come junk.

Tralasciando le considerazioni sulla reale solvibilità dei debiti il nocciolo della questione è che la documentazione dei vari MBSs risulta incompleta, infatti, né il MERS (Mortage Elettronic Registration System) organo preposto ad eseguire gli sfratti e pignoramenti, né il REMIC’s detengono la documentazione completa delle firme dei proprietari precedenti.

Dunque in questo processo di cartolarizzazione e ricollocamento del debito si è perso una parte essenziale della documentazione: negli usa tale documentazione non è posta ad alcun vincolo di trasferimento (il debito può essere trasferito di proprietario in proprietario), ma il trasferimento per essere valido necessita che al credito debba essere allagata la “chain of title” (catena del diritto di proprietà).

Se per qualsiasi motivo nella “chain of the title” venisse a mancare la firma di un creditore, il diritto di ipoteca non sarebbe più valido e il debitore non sarebbe più tenuto a pagare non sapendo a chi rimborsare il debito!
A seguito della crisi del 2007 milioni di Statunitensi si sono visti pignorati i loro immobili dalle banche che a loro volta vista la mole impressionante di lavoro delegarono i pignoramenti a società legali specializzate : le FORCLOSURE MILLS.
Queste società specializzate furono le prime ad individuare la mancanza dei requisiti legali nella documentazione e per velocizzare le partitiche di pignoramento falsificarono tale documentazione così che gli americani sfrattati che si sono accorti dell’incompletezza della documentazione hanno iniziato a contestare i pignoramenti.

Numerose compagnie assicurative hanno smesso di assicurare gli MBSs, due grosse istituzioni (GMAC e Bank of America) e i tribunali di alcuni stati hanno sospeso i pignoramenti. La situazione potrebbe letteralmente paralizzare il mercato che ruota intorno a questi strumenti derivati creando una nuova ondata di panico bancario perché gli MBSs sono nel portafoglio di numerose banche, istituzioni e fondi di investimento: ho il presentimento che presto sentiremo parlare di questo casino … MBSs what a mess!stay tuned.

Rodolfo Ponti

Rodolfo Ponti 23 anni, è laureato in economia aziendale e management (CLEAM) presso l'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano dove attualmente  sta conseguendo una Laurea Specialistica in Management (LS-M).
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

0 commenti:

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP