lunedì 22 novembre 2010

Non ci sono più i salvataggi di una volta: Il salvataggio dell'Irlanda (ma è stata salvata?) dura lo spazio di un mattino in borsa, indici ed euro a picco!

Condividi

I mercati finanziari del vecchio continente dopo una partenza decente in lieve territorio positivo hanno cominciato inesorabilmente a scendere senza soluzione di continuità. Anche l'euro verso il dollaro ha seguito la stessa parobola:(Ftse-MIB)

(euro/dollaro)

In sostanza i mercati non pensano che i problemi si siano risolti con l'intervento di UE e FMI, lo spread fra titoli Irlandesi e Tedeschi dopo essersi ristretto di 50bps in mattinata è tornato subito sui valori di venerdi' scorso. I nodi da sciogliere sono ancora molti a partire ad esempio dall'effettivo finanziamento del fondo di stabilità EFSF. Ad oggi ancora non si sa se i fondi prestati all'Irlanda saranno forniti dagli altri paesi membri (Portogallo incluso??) oppure se, come previsto, il fondo stesso emetta obbligazioni garantite da tutti i paesi dell'unione.
In questo ultimo caso ci troveremmo di fronte al primo esperimento di EUROBOND della storia europea.

Ma c'è un altra questione.

L'Irlanda si è impegnata in una manovra monster da 15mld di € (10% del PIL 150mld fosse fatta in Italia), i mercati si cominciano ad interrogare se la cura imposta da FMI e UE alla fine non uccida il paziente (come per la GRECIA) e in ultima analisi se forse non sia inevitabile una ristrutturazione dei debiti.

Infine ma non meno importante, non è affatto detto che l'attuale governo irlandese riesca a a fare passare un manovra economica di questo genere. La rabbia sta lentamente ma inesorbilmente montando nei cuori dei cittadini irlandesi e si sta già apertamente parlando di elezioni anticipate prima dell'approvazione di tagli e tasse di questa entità.

Ps.
dietro langolo c'è il Portogallo ma questa è un altra storia.
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

4 commenti:

Anonimo,  22 novembre 2010 19:03  

Salvataggio dell'Irlanda o delle banche tedesche?

"Salvare l´Irlanda è indispensabile non solo per l´euro, ma anche se non soprattutto per salvare le banche tedesche. Le quali sono esposte con Dublino per almeno 101 miliardi di euro, cioè ben più di qualsiasi altro paese membro dell´unione monetaria. Lo rivela la Frankfurter Allgemeine in un reportage-accusa sulla sua edizione domenicale, dal titolo "La trappola delle banche tedesche".

Il quotidiano fornisce le cifre: la Deutsche Bank e gli altri maggiori istituti di credito della Bundesrepublik hanno concesso appunto 101 miliardi di euro di crediti in Irlanda, di cui circa 40 miliardi soltanto a diverse banche dell´Eire, il resto ad aziende o a privati. Solo il Regno Unito, ex potenza coloniale, e che comunque è un´economia esterna alla moneta unica, ha concesso di più, cioè 109 miliardi. E il potere finanziario a Francoforte vuole a ogni costo evitare di iscrivere tali passivi nei bilanci. «Le richieste delle banche tedesche - afferma Lutz Raetting, di Morgan Stanley Deutschland - sono sufficientemente importanti per decidersi ad aiutare l´Irlanda». Il segnale del pressing è venuto dalla recente visita a Bruxelles del ceo di Deutsche Bank, il potentissimo svizzero Josef ‘Joe´ Ackermann. Il quale ha avuto incontri con il presidente della Commissione, Barroso, col presidente del Consiglio europeo e col commissario europeo al mercato interno. Per poi lanciarsi in dichiarazioni di acceso europeismo: «L´Europa deve essere salvata come entità unitaria, non può cadere vittima di calcoli economici a breve termine»."

(repubblica.it)

Da notare i commenti europeisti del CEO di Deutche Bank. GRAZIE, GRAZIE EUROPA! :'D

Hiei

FunnyKing 22 novembre 2010 19:24  

Questa volta Hiei hai cosi tanta ragione che (ti piaccia o no) il tuo commento diventa un post.

FunnyKing 22 novembre 2010 19:25  

ah ma è un pezzo di repubblica... peccato. ci avevo sperato:(

Anonimo,  23 novembre 2010 00:33  

Troppa fatica fare un post, però era abbastanza interessante così l'ho riportato.

Hiei

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP