domenica 21 novembre 2010

Slaughter Christmas : L'Irlanda "cede", chiederà ufficialmente aiuti a FMI e BCE. Entro Giovedi' verrà varato un nuovo piano di tagli e tasse per i cittadini Irlandesi. (giusto in tempo per natale)

Condividi

Update ore 22.23: Approvato il piano di aiuti di FMI/UE, la cifra esatta non è stata ancora resa nota. Si parla di 80/90mld € erogati da EFSF (il fondo di salvaguardia europeo, che per inciso è ancora da finanziare) con la partecipazione di Gran Bretagna e Svezia.

Update ore 19.45: trapelano i primi dettagli del piano di "austerity" irlandese (traduzione dal politically correct:" tagli e tasse, lacrime e sangue"). Si parla di 15mld di euro in 4 anni pari al 10% del Pil Irlandese. Per dare un idea è come se in Italia si facesse una finanziaria da 150 MILIARDI DI EURO!!!. Questo il conto che i cittadini iralndesi devono pagare alle loro banche. Quello che riguarda il resto dei cittadini europei lo sapremo domani in mattinata.

Alla fine il governo irlandese è stato costretto ad accettare gli aiuti offerti da FMI e BCE, (link)

Irish finance minister Brian Lenihan confirmed on Sunday that Ireland had formally applied to Europe and the International Monetary Fund for a bailout package, The New York Times’s Landon Thomas Jr. reports.
Speaking on Ireland’s RTE radio, Mr. Lenihan said the application would be approved at a cabinet meeting this afternoon in Dublin.
He would not give an exact figure but said the amount would be in the tens of billions of euros and that the final figure was still subject to further negotiations.
 Lunedi' conosceremo i dettagli del Bailout, intanto però per i cittadini Irlandesi si prospetta una "Slaughter Christmas" (Natale del Massacro), entrò giovedi' sarà pronto un secondo durissimo piano di tagli e tasse dopo quello varato lo scorso Luglio (link)
The four-year plan is aimed at sorting out Ireland's budget deficit. The government has pumped some 50 billion euros (68.4 billion dollars) into its stricken banks, pushing its public deficit to 32 percent of output -- more than 10 times the EU limit.
The new austerity drive is looking to save 15 billion euros between now and 2014.
The cabinet is expected to finalise the new budget measures, which should be announced by Tuesday.....
Ricapitolando per i non Irlandesi:  il governo del trifoglio ha speso 50mld di euro per salvare le sue banche senza peraltro riuscirci visto che una parte degli aiuti FMI e BCE andrà appunto alle banche. E ora chiede il conto ai suoi cittadini e quelli dell'Unione Europea....... a costo di annoiare Rischio Calcolato insiste col dire che l'unica soluzione definitiva e (per quanto possibile) giusta è un meccanismo di default controllato sia per il debito sovrano che per quello (senior) delle banche.
Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

6 commenti:

Anonimo,  21 novembre 2010 21:02  

il problema sono gli interessi.

T_S

potrebbe anche per loro essere questione di mesi ?

il pil irlandese è 156 miliardi di euro, e si parla 15 miliardi di tagli all'anno, che comunque porteranno ad una ulteriore contrazione del pil: sono cifre enormi, senza contare che credo he gli irlandesi potrebbero infurierarsi come i greci .

Stanno prendendo tempo anche con loro.

Anonimo,  21 novembre 2010 21:05  

ah leggo meglio, in 4 anni .
Ancora peggio , allora servono giusto a pagare gli interessi e forse nemmeno bastano.

FunnyKing 21 novembre 2010 21:12  

Il punto è riuscire a tirare avnti ancora 2-3 mesi senza effettuare svalutazioni... parlo delle banche ovviamente. Guarda per me ce ne sarebbe abbastanza per andare in piazza abbastanza incazzato da fare cose che non ho mai fatto in vita mia.
Si tratta di sopravvivenza qui.

Anonimo,  21 novembre 2010 21:38  

"a costo di annoiare Rischio Calcolato insiste col dire che l'unica soluzione definitiva e (per quanto possibile) giusta è un meccanismo di default controllato sia per il debito sovrano che per quello (senior) delle banche."

Calma, è nuova che il discorso valga anche per le banche - almeno a me.

Comunque soluzione "definitiva" proprio per niente: si ricomincerebbe a stampare denaro dal nulla e a gonfiare bolle, i politici ricomincerebbero a indebitare la popolazione per i propri comodi, altro giro, altro regalo.

Sarebbe solo l'ennesima pezza che non va a toccare il problema, anzi lo aggrava concentrando tramite questi meccanismi "d'emergenza definitivi e permanenti" (risate) ancora più potere nelle mani della casta.

Hiei

FunnyKing 21 novembre 2010 22:28  

la soluzione sarebbe?(esiste anche una pars construens, uno sforzino suvvia)

Anonimo,  22 novembre 2010 11:07  

L'ho già detto: eliminazione del monopolio della moneta creata dal nulla in primo luogo (e della riserva frazionaria).

Sostituzione della frode della democrazia rappresentativa con un'organizzazione della società sana di mente, ma qui il discorso si fa lungo.

Io ho le mie idee, ma hai mai sentito parlare del "movimento libertario"? Anche loro hanno idee interessanti in merito.

Hiei

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP