mercoledì 8 dicembre 2010

Il Liberale:LETTERA AD UN DEPUTATO MAI VOTATO

Condividi

Il Liberale è Alessio di Carlo (breve biografia in fondo al post)

LETTERA AD UN DEPUTATO MAI VOTATO
di Alessio Di Carlo


Caro Ignoto Deputato di centrodestra,

per effetto di una legge elettorale che (Tu, non io) hai dapprima approvato e poi definito “porcata”, siedi alla Camera dei Deputati senza essere stato eletto da nessuno ma solo per essere stato scelto, prima del voto, per meriti (?) che qualcun altro ha valutato.

Per parte mia, il giorno delle elezioni, quando fui chiamato a scegliere tra gli uni e gli altri, tra Silvio Berlusconi e Walter Veltroni, optai per il primo e, con lui, per la sua squadra, della quale anche Tu facevi parte.

In altre parole scelsi, ancorché non avessi il piacere di conoscerTi, anche Te, affidandoTi come unico compito quello di sostenere coalizione e leader (quelli sì) che avevo indicato per realizzare il programma di governo.

Oggi leggo che stai pensando di costituire un terzo polo, con esponenti politici che tre anni fa erano nostri avversari ma che oggi, evidentemente, pur essendo ancora a me invisi, sono diventati tuoi compagni di viaggio.

Non discuto la Tua scelta (anche perché, non coscendoTi, non avremmo modo di confrontarci sul tema) ma Ti chiedo: non credi che sarebbe onesto, per rispetto nei miei confronti, che chiedessi la mia opinione in merito?

Bada, ben conosco la Costituzione che dice che nessun obbligo di mandato Ti vincola nei miei riguardi.

Ma so anche – e Tu meglio di me – che la Costituzione attuale venne approvata insieme ad una legge elettorale che mi permetteva di sceglierTi ed, eventualmente, di punirTi (politicamente, s'intende!).

Mai, ancorché più volte rivista, la legge elettorale mi aveva tagliato fuori dalla possibilità di esprimermi riguardo la Tua persona, le Tue opinioni ed il Tuo operato.

Io ho scelto Berlusconi e la maggioranza di centrodestra di cui anche Tu facevi parte ed oggi leggo che hai cambiato casacca e chiedi al Premier di dimettersi. Ma come Ti salta in mente? Perché non Ti dimetti Tu, piuttosto?

Oggi che la situazione è quella che conosciamo, oggi che sei lì, senza alcuna legittimazione da parte mia, non credi che voltarmi le spalle ed andartene a braccetto del mio avversario sarebbe l'ultima, insopportabile vigliaccata?

Spero che, almeno questo, vorrai risparmiarmelo. Ma, del resto, perché dovresti? non ci conosciamo!

Giammai Tuo, un Elettore di centrodestra.


Alessio di Carlo: Dopo una lunga militanza in vari soggetti dell'area radicale ed essere stato iscritto al Partito Liberale, nel 2005 ha aderito al movimento dei Riformatori Liberali di cui ha ricoperto il ruolo di componente del Direttivo Nazionale.Nel 2006 ha fondato – insieme a Mauro Mellini – la testata editoriale on line Giustizia Giusta (www.giustiziagiusta.info ) di cui è tuttora proprietario ed editore.Collabora stabilmente con il quotidiano l'Opinione riguardo a tematiche attinenti la politica e la giustizia.

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!


http://www.wikio.it
Share |

1 commenti:

Riccardo,  8 dicembre 2010 16:36  

Ma questo Alessio Di Carlo è un illuso, se pensa ancora alla rettitudine dei politici (nostrani e non)

Speriamo si svegli dall'incubo liberale...

Basta poco per sostenere Rischio Calcolato, sottoscrivi il feed oppure investi 2 minuti del tuo tempo cliccando su questo link... Grazie!

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP